CODICE DEONTOLOGICO

E' stato stilato allo scopo di definire le norme etiche che sono alla base del comportamento degli Insegnanti di Yoga formati secondo gli standard accademici trasmessi dalla Bihar School of Yoga e dalla Bihar Yoga Bharati, Università di Studi Yogici (Munger, Bihar, India)


L'insegnante del Metodo Satyananda è tenuto a:

Uniformare il proprio comportamento ai principi della correttezza professionale, allo stile di vita yogico e alle indicazioni suggerite dagli ispiratori della Scuola di Yoga: Swami Sivananda, Paramahamsa Satyananda Saraswati, Paramahamsa Niranjanananda Saraswati e Paramahamsa Satyasangananda Saraswati.


Riconoscere e rispettare il ruolo di Swami Ishananda Saraswati quale Acharya di Kalpa Vriksha.


Svolgere ogni incarico con coscienza e diligenza avendo cura di tutelare l'interesse dello studente che deve prevalere su quello personale.


Improntare alla massima correttezza il rapporto verso gli studenti dei propri corsi, evitando di assumere ruoli condizionanti o direttivi nei confronti della vita privata o credo religioso.


Qualificarsi con la massima precisione evitando ogni possibile equivoco, evidenziando esclusivamente il titolo acquisito dalla formazione, rispettando i limiti della propria competenza ed esperienza.


Approfondire costantemente conoscenze, competenze ed esperienze pratiche.


Utilizzare solo gli insegnamenti del Metodo Satyananda.


Non svolgere attività che abbiano a che fare con l'occultismo, l'esoterismo, la divinazione, la magia e le tecniche della New e Next Age.


Non fare diagnosi, nè suggerire cure, terapie, farmaci anche se naturali.